Indice White Metal. Italian Christian Metal Website - Forum
::: www.whitemetal.it :::
 
PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum


Animalismo
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
 
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Filosofia, scienza, storia, religioni e altri «credo»
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
lailmil




Gruppo degli Staffisti di WhiteMetal.it


Età: 32
Registrato: 20/07/09 10:50
Messaggi: 1554
lailmil is offline 

Località: Torino~Palermo

Impiego: ecovegetorockettara
Sito web: http://lailmil.blogspo...

MessaggioInviato: Gio Apr 28, 2011 9:37 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

se mi faccio io modello assoluto del vegetariano cristiano, è così Sorriso
_________________
"Se dovessimo lodarti come meriti, Signore, le nostre labbra brucerebbero per l'ardore della tua parola"

Dov'è il demonio non è la musica. Ma solo la voce monosillabica, inflessibile, che non si leva da terra.
Hai tramutato il mio lamento in danza

EoR 2011, EoR 2012, EoR 2013, EoR 2015
RftK 2013, RftK 2015
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
furo

amministratore


Gruppo degli Staffisti di WhiteMetal.it


Età: 30
Registrato: 29/04/06 18:04
Messaggi: 12266
furo is offline 

Località: Rivoli (TO)
Interessi: Jesus, music, fantasy, basket...
Impiego: Disegnatore meccanico
Sito web: http://www.myspace.com...

MessaggioInviato: Gio Apr 28, 2011 10:15 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

lailmil ha scritto:
Aspetta vaake, il testo che hai portato tu non nega la mia tesi, anzi sottolinea quello che è già chiaro, ovvero che la vita e la salvezza di un uomo valgano più della vita di duemila porci [...]
Il punto è quando questo valere di più si traduce in sfruttamento incontrollato e indiscriminato. E il cristiano è chiamato a discernere e a vivere con sobrietà.
Io sono vegetariana da qualche anno, e sinceramente non mi sono mai posta il problema animalista

Io non sono vegetariano, ma condivido molto quello che hai detto! Da parte mia provo fastidio nel mangiare carne che proviene da allevamenti che sono più delle fabbriche, dove gli animali sono chiusi in spazi ridottissimi, condannati a "vivere" meno del loro ciclo vitale normale, imbottiti di sostanze che ne fanno aumentare la massa e lontani dal loro ambiente naturale. Non ci vedo nulla di male invece nel singolo allevatore, con la sua stalla, il suo cortile, o l'aia dove tiene giusto qualche animale da mangiare o vendere poi in caso di vera necessità (non vi dico che bontà i prosciutti dei miei zii a Frosinone che ammazzano un maiale all'anno dopo che lo fanno crescere normalmente Sorriso ). Questo è il contrario di quello che chiami sfruttamento incontrollato e indiscriminato. Vorrei tanto che questo tipo di commercio di carne sia più facile e alla portata di tutti anche nelle grandi città, ma purtroppo non è sempre così Triste non mi nascondo, lo dico chiaramente, mangio anche carne che arriva chissà da quale fabbrica/allevamento, ma sto tentando di ridurre. Sto cercando di mangiare più formaggio proveniente da allevamenti non intensivi che rispettino la vita degli animali, e questo si trova molto nei mercati rionali anche delle grandi città. Questo lo dico perchè l'uomo è onnivoro, ha bisogno secondo me di proteine animali, che siano formaggi o carne. So che i vegetariani invece sostengono la tesi che non sono necessarie questo tipo di proteine, o sbaglio? Non lo so, forse Sara può dirmi qualcosa di più Sorriso

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Sarà dura!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Converso







Età: 33
Registrato: 11/12/08 16:03
Messaggi: 1225
Converso is offline 

Località: Spesso sto a casa mia




MessaggioInviato: Gio Apr 28, 2011 10:30 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Personalmente ho massimo rispetto per i vegetariani (io non lo sono), perché alla base del loro modo di agire ci vedo una sensibilità profonda, e credo che questo basti per meritare stima.

Ma deve trattarsi di una scelta giudiziosa, come quella di Sara, e non provocare nevrosi al cospetto di un cheese-burger, come se mi trovassi di fronte al risultato di un delitto.

Mettere uomini e animali sullo stesso piano è una deriva. Non ci vorrei spendere troppe parole, perché il solo chiedermi di dimostrare per quale motivo mio padre e mia madre valgano più del mio vecchio bassotto, lo trovo offensivo.

metalcore ha scritto:
(esattamente come il controsenso che ancora c'è in giro di non mangiare carne il venerdì santo, i venerdì di quaresima e bla bla bla ma di essere legittimati a mangiare pesce -.-)


Quanto a questo, una volta la carne costava più del pesce, per cui è stata introdotta l'astinenza dalle carni quale richiamo simbolico alla povertà e alla modestia.

La Quaresima dovrebbe ricordare i quaranta giorni di digiuno di Cristo nel deserto, e come ben sappiamo le Quaresime di una volta erano parecchio più rigide rispetto alle usanze attuali. Oggi è rimasto il gesto simbolico di non mangiare carne, con il semplice scopo di impegnare il fedele a privarsi di qualcosa.

Il significato del gesto è nell'astinenza, cioè avere l'occasione di privarsi di qualcosa (in omaggio a Gesù nel deserto), assieme a quello di creare un effetto "seccatura" che per quaranta giorni renda più consapevole la tua identità cristiana. E' chiaro che non è la carne in sé che si intende proibire, come se ci fosse un problema intrinseco nel mangiarla, altrimenti saremmo come i musulmani che non mangiano maiale o non bevono alcool per il fatto di ritenerlo peccaminoso.

Per cui non sottilizzare troppo sul fatto che non mangi carne ma il pesce sì, si tratta solo di un gesto simbolico a caso che crei un impegno settimanale. Poteva essere il non vestire di nero, o non guardare la tv o qualsiasi altra cosa priva di valore effettivo. Per i vegetariani poi il discorso è particolarissimo, in quanto l'astinenza dalle carni deve per forza di cose essere rimpiazzata da un altro gesto. Anzi, per loro potrebbe funzionare al rovescio: siccome sei vegetariano, il venerdì mangi carne Risatina

_________________
"Coloro che sfuggono la Chiesa per l'ipocrisia, l'imperfezione delle persone religiose, si scordano che se la Chiesa fosse perfetta nel senso da loro reclamato, non ci sarebbe nella Chiesa posto per loro." Mons. Fulton Sheen

Nelle cose certe, l’unità; nelle cose dubbie, la libertà; in tutte la carità - Sant'Agostino

Un uomo giusto e tenace nei suoi propositi non lo turba il tumulto dei concittadini, che lo inducono all'iniquità, e neppure il volto del tiranno che lo minaccia; se anche il mondo cadesse in frantumi, le rovine lo urterebbero ancora impavido - Orazio

Ci sono due vie per affrontare la vita: la via della natura e la via della Grazia. Sta a te scegliere quale delle due seguire

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Vaake







Età: 41
Registrato: 23/09/05 23:49
Messaggi: 39134
Vaake is offline 

Località: "In cima ad ogni vetta si è sull'orlo dell'abisso."

Impiego: «Io cerco l'essere che non si risolve nello svanire»


MessaggioInviato: Gio Apr 28, 2011 10:53 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Converso ha scritto:

Mettere uomini e animali sullo stesso piano è una deriva. Non ci vorrei spendere troppe parole, perché il solo chiedermi di dimostrare per quale motivo mio padre e mia madre valgano più del mio vecchio bassotto, lo trovo offensivo.


Tuo padre e tua madre ti hanno messo al mondo e cresciuto, c'è pertanto un legame di sangue, di gratitudine e profondamente affettivo; è evidente. Invece è comune - e i possessori di cani e gatti domestici lo sanno bene - il sentimento di amare il proprio animale più di persone estranee - a volte anche non estranee! -, non è raro tra l'altro il caso di alterchi, risse e persino omicidi (si pensi alla recente vicenda del tassista milanese) tra umani scatenati per maltrattamenti sui propri animali. Il cane (lo prendo ad esempio perché ne ho uno) ama tranquillamente più il padrone umano che il membro estraneo della propria specie e persino razza, è singerianamente un antispecista pragmatico. E' dunque una "deriva" solo se si considera lo specismo qualcosa di ovvio e assunto, l'animale uomo che guarda gli animali non umani dall'alto in basso solo perché ha un cervello più evoluto, ma questo ovvio e assunto per essere giustificato può ricorrere quale principio accettabile solo alla tradizione biblica giudeo cristiana, che ha plasmato la mentalità occidentale, anche a livello legislativo e produttivo-industriale; nelle visioni animiste, pagane o delle filosofie orientali l'approccio è spesso non a caso radicalmente differente.

_________________
L'angoscia è la disposizione fondamentale che ci mette di fronte al nulla. (Heidegger)
Se un essere soffre, non può esistere nessuna giustificazione morale per rifiutarsi di prendere in conside-
razione tale sofferenza.
(Singer)
Noi scendiamo e non scendiamo nello stesso fiume, noi stessi siamo e non siamo. (Eraclito)
Ciò che ha contato nella mia vita sono le notti in cui, una dopo l'altra, sono crollate le mie certezze. (Cioran)
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

----------------------------------------------------------------------------------------------------
EARTHLINGS (Siamo tutti Terrestri):
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Converso







Età: 33
Registrato: 11/12/08 16:03
Messaggi: 1225
Converso is offline 

Località: Spesso sto a casa mia




MessaggioInviato: Ven Apr 29, 2011 12:28 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Che si tratti anche questa dell'ennesima "stravaganza" di giudeo-cristiana mi sembra abbastanza improbabile. Persino le religioni orientali, che hanno un rispetto sacro per qualsiasi forma di vita, mettono l'uomo su un livello più alto di quello animale nella scala delle reincarnazioni, e questo semplicemente perché si tratta del sentire comune del genere umano, indipendentemente dal contesto culturale e dalle credenze alla base delle sue religioni. Se ci sono eccezioni tra le varie religioni non ti saprei dire (solamente quelle animiste sono una marea), ma si tratterebbe davvero di casi più unici che rari, di certo non è un pensiero di maggioranza che viene sospeso in Occidente per la sola causa della Bibbia.

Che il tentativo di parificare uomini e animali prenda piede soprattutto in età moderna, poi, non mi stupisce. Più che dello sviluppo dei processi cognitivi è figlio di una cultura che per sport vuole distruggere qualsiasi certezza, anche la più immediata ed istintintiva, al punto tale da farci vivere in un mondo dove diventi strano se ti definisci sicuro di qualcosa per più di un'ora e quaranta.

Citare mio padre e mia madre nel discorso era una cosa volutamente polemica (c'è un lato dispettoso di me mi piace far saltar fuori ogni tanto Maligno), ma ciò non toglie che il discorso fosse riferito al mondo animale e all'umanità nel complesso - non soltanto ai miei genitori e al bassotto - e che mi sembrino due sfere assolutamente non equivalenti.

Il problema di questo genere di discorsi è che restano confinati sul piano astratto, difficilmente si riesce a trasferirne le conseguenze nel concreto.

Certo, finché si tratta di dire che siamo tutti esseri viventi e siamo tutti capaci di provare dolore, ti senti quasi presuntuoso nel sostenere che la vita animale valga di meno, ma vi sfido i ad equipararla davvero a quella umana.

Se una ragazza fosse attaccata da uno squalo ti fermeresti davvero a pensare se è il caso di uccidere lo squalo per salvare la ragazza?

Certo, un singeriano ne uscirebbe facendo mille calcoli sul dolore della donna nell'essere sbranata e quello provato dallo squalo nell'essere ucciso, decidendo che in fin dei conti sarebbe più giusto salvare la vita ragazza per produrre la minor quantità di dolore possibile; ma si tratta di lambiccamenti inutili, dovuti a un dubbio che già in sé non ha ragione di esistere.

Capisco che ormai rifiuti l'a-priori come il cianuro, e che la missione del filosofo sia quella di far passare tutto attraverso l'indagine critica, ma ci sono cose che non credo si debbano mettere in discussione. A pena di cadere nell'assurdo.

I cristiani uccisi dai leoni valevano quanto i leoni? Il montanaro ucciso dal grizzly ha lo stesso valore dell'orso?

Ragazzi, non scherziamo. L'ho già detto nell'altro topic, ma a certi livelli il pensiero rischia davvero di diventare nemico del genere umano. Non vorrei essere nei panni del poveretto che nel 2100 sarà inseguito da un rottweiler, e si troverà di fronte il singeriano ortodosso che non spara al cane perché ha paura di fare una cosa eticamente sbagliata.

_________________
"Coloro che sfuggono la Chiesa per l'ipocrisia, l'imperfezione delle persone religiose, si scordano che se la Chiesa fosse perfetta nel senso da loro reclamato, non ci sarebbe nella Chiesa posto per loro." Mons. Fulton Sheen

Nelle cose certe, l’unità; nelle cose dubbie, la libertà; in tutte la carità - Sant'Agostino

Un uomo giusto e tenace nei suoi propositi non lo turba il tumulto dei concittadini, che lo inducono all'iniquità, e neppure il volto del tiranno che lo minaccia; se anche il mondo cadesse in frantumi, le rovine lo urterebbero ancora impavido - Orazio

Ci sono due vie per affrontare la vita: la via della natura e la via della Grazia. Sta a te scegliere quale delle due seguire

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
demonicida

amministratore


Gruppo degli Staffisti di WhiteMetal.it


Età: 30
Registrato: 21/09/06 22:41
Messaggi: 14344
demonicida is offline 

Località: italia




MessaggioInviato: Ven Apr 29, 2011 11:09 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

furo ha scritto:

Io non sono vegetariano, ma condivido molto quello che hai detto! Da parte mia provo fastidio nel mangiare carne che proviene da allevamenti che sono più delle fabbriche, dove gli animali sono chiusi in spazi ridottissimi, condannati a "vivere" meno del loro ciclo vitale normale, imbottiti di sostanze che ne fanno aumentare la massa e lontani dal loro ambiente naturale.
....
....
Sto cercando di mangiare più formaggio proveniente da allevamenti non intensivi che rispettino la vita degli animali, e questo si trova molto nei mercati rionali anche delle grandi città.


è una buona presa di posizione, ma quello che mi chiedo è: sei in grado di discernere dove NON viene praticato allevamento intensivo?
Capisco la scelta di non mangiare la carne per andare contro all'abuso dell'allevamento intensivo, ma va tenuto presente che la stessa cosa vale anche per formaggi e uova, basti pensare che le galline al giorno d'oggi covano quantità di uova esorbitanti rispetto alle specie di 100 anni fa, ed indiscutibilmente la causa di tutto ciò è l'alterazione biologica derivata dall'allevamento intensivo (i cui meccanismi hanno prodotto specie di galline che covano alle velocità odierne), e stesso discorso per il latte di mucche e capre.

E' una questione difficile da analizzare, ma credo che sia ingiusto vivere coi sensi di colpa facendosi in quattro per cercare di evitare il consumo derivato da quelle produzioni che fanno violenza sugli animali (so che non è il caso di nessuno di voi) che tanto difficilmente riusciremmo ad evitare.

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Converso







Età: 33
Registrato: 11/12/08 16:03
Messaggi: 1225
Converso is offline 

Località: Spesso sto a casa mia




MessaggioInviato: Ven Apr 29, 2011 11:26 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Sembra anche a me una buona posizione. Molte delle tecniche di allevamento delle grandi aziende sono vistosamente e ingiustamente crudeli.
_________________
"Coloro che sfuggono la Chiesa per l'ipocrisia, l'imperfezione delle persone religiose, si scordano che se la Chiesa fosse perfetta nel senso da loro reclamato, non ci sarebbe nella Chiesa posto per loro." Mons. Fulton Sheen

Nelle cose certe, l’unità; nelle cose dubbie, la libertà; in tutte la carità - Sant'Agostino

Un uomo giusto e tenace nei suoi propositi non lo turba il tumulto dei concittadini, che lo inducono all'iniquità, e neppure il volto del tiranno che lo minaccia; se anche il mondo cadesse in frantumi, le rovine lo urterebbero ancora impavido - Orazio

Ci sono due vie per affrontare la vita: la via della natura e la via della Grazia. Sta a te scegliere quale delle due seguire

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
lailmil




Gruppo degli Staffisti di WhiteMetal.it


Età: 32
Registrato: 20/07/09 10:50
Messaggi: 1554
lailmil is offline 

Località: Torino~Palermo

Impiego: ecovegetorockettara
Sito web: http://lailmil.blogspo...

MessaggioInviato: Ven Apr 29, 2011 11:28 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

era la mia posizione all'inizio, quando pensavo "non diventerò mai vegetariana" Risatina
_________________
"Se dovessimo lodarti come meriti, Signore, le nostre labbra brucerebbero per l'ardore della tua parola"

Dov'è il demonio non è la musica. Ma solo la voce monosillabica, inflessibile, che non si leva da terra.
Hai tramutato il mio lamento in danza

EoR 2011, EoR 2012, EoR 2013, EoR 2015
RftK 2013, RftK 2015
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
demonicida

amministratore


Gruppo degli Staffisti di WhiteMetal.it


Età: 30
Registrato: 21/09/06 22:41
Messaggi: 14344
demonicida is offline 

Località: italia




MessaggioInviato: Ven Apr 29, 2011 11:39 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

quasi tutti i macelli usano tecniche crudeli e ingiuste per ammazzare gli animali e produrre carne ... ho visto dei video su youtube allucinanti che mi hanno fatto venire il voltastomaco sulla crudeltà nei confronti di quelle povere bestie che vengono trattate come oggetti.

ma credo che sia inutile mettersi li a controllare chi tratta meglio e chi tratta peggio gli allevamenti (anche perchè è impossibile saperlo) ... personalmente me ne sono fatto una ragione e cerco di non pensarci ... perchè alla fine sarebbero sensi di colpa inutili che non cambiano nulla a nessuno (non fanno bene a me, come non fanno cambiare idea a chi dirige i macelli)

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Converso







Età: 33
Registrato: 11/12/08 16:03
Messaggi: 1225
Converso is offline 

Località: Spesso sto a casa mia




MessaggioInviato: Ven Apr 29, 2011 11:50 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

lailmil ha scritto:
era la mia posizione all'inizio, quando pensavo "non diventerò mai vegetariana" Risatina


Ma infatti trovo il vegetarianesimo rispettabilissimo.

Diverso è mettere esattamente sullo stesso piano la vita di un uomo e quella di un bovino. Non vorrei che sui libri di scuola dei miei pronipoti si equipari il consumo di carne dell'uomo antico all'Olocausto Risatina

_________________
"Coloro che sfuggono la Chiesa per l'ipocrisia, l'imperfezione delle persone religiose, si scordano che se la Chiesa fosse perfetta nel senso da loro reclamato, non ci sarebbe nella Chiesa posto per loro." Mons. Fulton Sheen

Nelle cose certe, l’unità; nelle cose dubbie, la libertà; in tutte la carità - Sant'Agostino

Un uomo giusto e tenace nei suoi propositi non lo turba il tumulto dei concittadini, che lo inducono all'iniquità, e neppure il volto del tiranno che lo minaccia; se anche il mondo cadesse in frantumi, le rovine lo urterebbero ancora impavido - Orazio

Ci sono due vie per affrontare la vita: la via della natura e la via della Grazia. Sta a te scegliere quale delle due seguire

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
lailmil




Gruppo degli Staffisti di WhiteMetal.it


Età: 32
Registrato: 20/07/09 10:50
Messaggi: 1554
lailmil is offline 

Località: Torino~Palermo

Impiego: ecovegetorockettara
Sito web: http://lailmil.blogspo...

MessaggioInviato: Ven Apr 29, 2011 1:04 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Occhiolino

franz, non sono per niente d'accordo con quello che hai scritto. Puoi dire che non ti interessa, che tutto sommato ti sta bene così com'è perché hai problemi dal tuo punto di vista più importanti di cui occuparti, ma non

" credo che sia inutile mettersi li a controllare chi tratta meglio e chi tratta peggio gli allevamenti (anche perchè è impossibile saperlo) "

perché tanto per cominciare non è impossibile saperlo, siamo in una società in cui grazie al cielo abbiamo strumenti di comunicazione e di informazione potentissimi, basta saperli usare. E in secondo luogo, con la logica "tanto non cambia niente, quindi è inutile che mi ci metto" non può funzionare niente. E' un nostro dovere essere consumatori consapevoli (e questo in tutto, non solo per il cibo e ciò che riguarda gli animali) e non ha senso dire "me ne sono fatto una ragione perché tanto è impossibile che cambi"

_________________
"Se dovessimo lodarti come meriti, Signore, le nostre labbra brucerebbero per l'ardore della tua parola"

Dov'è il demonio non è la musica. Ma solo la voce monosillabica, inflessibile, che non si leva da terra.
Hai tramutato il mio lamento in danza

EoR 2011, EoR 2012, EoR 2013, EoR 2015
RftK 2013, RftK 2015
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
demonicida

amministratore


Gruppo degli Staffisti di WhiteMetal.it


Età: 30
Registrato: 21/09/06 22:41
Messaggi: 14344
demonicida is offline 

Località: italia




MessaggioInviato: Ven Apr 29, 2011 1:20 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

inutile magari no, ma difficile da controllare credo di si, quando vai al supermercato mica c'è scritto sulla confezione (questo animale è stato ucciso in maniera indolore ... oppure .... noi non usiamo allevamento intensivo).

Occorre informarsi e controllare dettagliatamente in che modo avviene la produzione (e tante volte non è facile venire a sapere la verità sui sistemi di produzione delle aziende in generale, equivocandoli molto spesso).
Un mio amico non comprava prodotti Nestlè perchè è una multinazionale, però magari ne comprava tanti altri simili di aziende che utilizzano le stesse tecniche di produzione senza saperlo.

Non credo che sia tempo perso sensibilizzarsi su queste faccende (forse ho espresso male quello che volevo dire e sembrava che dicessi che lo è) ma credo che allo stesso modo non bisogna farci prendere dai sensi di colpa su problemi ben più grandi di noi, ripeto ... sono posizioni rispettabilissime quelle della selezione dei prodotti, ma personalmente le vedo molto impegnative senza saperne l'efficacia (forse perchè sono ignorante in materia io ... ma non ho mai visto multinazionali chiudere grazie a questi tipi di lotta ... o non è così? correggetemi in tal caso)

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
demonicida

amministratore


Gruppo degli Staffisti di WhiteMetal.it


Età: 30
Registrato: 21/09/06 22:41
Messaggi: 14344
demonicida is offline 

Località: italia




MessaggioInviato: Ven Apr 29, 2011 1:26 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

ti faccio 1 altro esempio: io non guardo mai la televisione ... solo ogni tanto per vedere partite e programmi vari su SKY ... per il resto la odio con tutto me stesso.

Il mio non guardare programmi su mediaset e Rai però non sarà mai un primo passo verso la loro chiusura ... e se anche lo fosse non lo faccio certo per quello (e mi piacerebbe assai), ma lo faccio per me ... perchè sto proprio bene senza quelle puttanate. Credo che sia un discorso analogo al vostro.

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Rover84







Età: 34
Registrato: 01/11/07 09:55
Messaggi: 1207
Rover84 is offline 

Località: Roma
Interessi: Teologia, musica, filosofia, letteratura
Impiego: Studente


MessaggioInviato: Ven Apr 29, 2011 1:31 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Il passo successivo sarebbe di convincere milioni di altre persone a fare come te!
_________________
The unblackster ha scritto:
"L'unico calore che ricevo è quello derivante dalle coperte"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
demonicida

amministratore


Gruppo degli Staffisti di WhiteMetal.it


Età: 30
Registrato: 21/09/06 22:41
Messaggi: 14344
demonicida is offline 

Località: italia




MessaggioInviato: Ven Apr 29, 2011 1:38 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

che è appunto una cosa impossibile ... visto che milioni di persone invece sono teledipendenti e che far cambiare idea alla gente non è certo una cosa per niente facile.

quindi mi metto il cuore in pace e cerco di occuparmi di altre cose magari più producenti (tipo rompere i coglioni ai miei amici che fumano con storie sul cancro ai polmoni ecc... oppure smettere di farmi la cacca addosso Eheh! )

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
lailmil




Gruppo degli Staffisti di WhiteMetal.it


Età: 32
Registrato: 20/07/09 10:50
Messaggi: 1554
lailmil is offline 

Località: Torino~Palermo

Impiego: ecovegetorockettara
Sito web: http://lailmil.blogspo...

MessaggioInviato: Ven Apr 29, 2011 1:49 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

demonicida ha scritto:


Il mio non guardare programmi su mediaset e Rai però non sarà mai un primo passo verso la loro chiusura ... e se anche lo fosse non lo faccio certo per quello (e mi piacerebbe assai), ma lo faccio per me ... perchè sto proprio bene senza quelle puttanate. Credo che sia un discorso analogo al vostro.


perfetto, ci siamo intesi :) avevo capito male io allora

_________________
"Se dovessimo lodarti come meriti, Signore, le nostre labbra brucerebbero per l'ardore della tua parola"

Dov'è il demonio non è la musica. Ma solo la voce monosillabica, inflessibile, che non si leva da terra.
Hai tramutato il mio lamento in danza

EoR 2011, EoR 2012, EoR 2013, EoR 2015
RftK 2013, RftK 2015
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Vaake







Età: 41
Registrato: 23/09/05 23:49
Messaggi: 39134
Vaake is offline 

Località: "In cima ad ogni vetta si è sull'orlo dell'abisso."

Impiego: «Io cerco l'essere che non si risolve nello svanire»


MessaggioInviato: Ven Apr 29, 2011 2:53 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

demonicida ha scritto:

Non credo che sia tempo perso sensibilizzarsi su queste faccende (forse ho espresso male quello che volevo dire e sembrava che dicessi che lo è) ma credo che allo stesso modo non bisogna farci prendere dai sensi di colpa su problemi ben più grandi di noi


Singer in merito in "Liberazione animale" scrive:

"Diventare vegetariano non è meramente un gesto simbolico. Non è neanche il tentativo di isolarsi dalle sgradevoli realtà del mondo, di mantenersi puro e senza responsabilità per la crudeltà e per la carneficina che ci circondano. Diventare vegetariano è il passo più concreto ed efficace che si può compiere per porre fine tanto all'inflizione di sofferenze agli animali non umani, quanto alla loro uccisione. [...] Verrà il giorno in cui il resto degli esseri animali potrà acquisire quei diritti che non gli sono mai stati negati se non dalla mano della tirannia”

In sostanza, se nessuno inizia a far sul serio non si creerà mai un movimento forte, e se non si crea un movimento forte che si opponga a tale follia (quella degli allevamenti intensivi, della vivisezione, dell'uccisione animale per il superfluo umano) allora tale follia continuerà. Tra l'altro Singer è radicalissimo anche sulla iniqua distribuzione della ricchezza:

Citazione:
Secondo Singer siamo tutti responabili non solo di quello che facciamo, ma anche di ciò che abbiamo deciso di non fare, questo è il punto di partenza per ripensare la tradizionale demarcazione tra carità e dovere morale. Se esistono persone che vivono in condizioni tali da non poter soddisfare i propri bisogni primari,da rischiare la propria sopravvivenza, noi abitanti dei paesi ricchi siamo direttamente responsabili di questa situazione.

La tesi di partenza di Singer è la seguente” soffrire e morire di fame, freddo e malattia è un male” di conseguenza “ se è in nostro potere impedire un male, senza con ciò sacrificare nulla che abbia un'analoga importanza morale, siamo difronte all'obbligo morale di agire”, quindi la tradizionale linea di demarcazione tra carità e dovere viene meno. Se io decidessi di inviare del denaro ad una associazione umanitaria questo dalla nostra società verrebbe definito un atto caritatevole ed io una persona particolarmente generosa, ma è proprio questa idea che dobbiamo abbandonare secondo Singer, in realtà abbiamo l'obbligo di donare quel denaro ed è un male non farlo. Tanti sono gli interrogativi che questa posizione espressa da Singer può sollevare, ma uno dei più urgenti è sicuramente il seguente: Qual è il limite del nostro doveroso impegno nei confronti dei paesi poveri? Cioè a quanto ammonta il nostro obbligo morale di offrire aiuto? Singer scrive “ dovremmo donare tanto da far si che la società dei consumi, dipendente com'è dal fatto che le persone spendono soldi in banalità invece che ad aiutare le vittime delle carestie, si indebolisca e forse perisca del tutto”. Forse ciò potrebbe apparire una rinuncia troppo difficile, ammette Singer, forse la sua potrebbe sembrare “un'etica per santi”, ma “è giusto” scrive “ la prossima volta che ceneremo fuori, sapere di poter fare qualcosa di meglio con i nostri soldi” “ conoscere la strada è il primo passo per avviarsi verso la direzione giusta.”

_________________
L'angoscia è la disposizione fondamentale che ci mette di fronte al nulla. (Heidegger)
Se un essere soffre, non può esistere nessuna giustificazione morale per rifiutarsi di prendere in conside-
razione tale sofferenza.
(Singer)
Noi scendiamo e non scendiamo nello stesso fiume, noi stessi siamo e non siamo. (Eraclito)
Ciò che ha contato nella mia vita sono le notti in cui, una dopo l'altra, sono crollate le mie certezze. (Cioran)
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

----------------------------------------------------------------------------------------------------
EARTHLINGS (Siamo tutti Terrestri):
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Vaake







Età: 41
Registrato: 23/09/05 23:49
Messaggi: 39134
Vaake is offline 

Località: "In cima ad ogni vetta si è sull'orlo dell'abisso."

Impiego: «Io cerco l'essere che non si risolve nello svanire»


MessaggioInviato: Ven Apr 29, 2011 3:33 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Converso ha scritto:

Diverso è mettere esattamente sullo stesso piano la vita di un uomo e quella di un bovino. Non vorrei che sui libri di scuola dei miei pronipoti si equipari il consumo di carne dell'uomo antico all'Olocausto Risatina


Facciamo allora, a mo' della filosofia analitica, un esperimento mentale (ipotesi che sono attualmente improbabili ma non inverosimili o tantomeno impossibili in futuro). Poniamo che un giorno, fra millenni, si sviluppasse una nuova specie molto più intelligente di noi (l'evoluzione mica si è fermata all'uomo eh!, crederlo è dogma di fede biblica ok, ma non è dato universale, affidabile, condivisibile, verificabile) o - più immediatamente - domani invadessero la Terra degli extraterrestri giunti ad un grado di sviluppo tecnologico (poniamo che possano viaggiare prossimi alla velocità della luce) e fisico-mentale eccezionale, rispetto ai quali noi siamo scimmiette ai primordi del linguaggio complesso e della tecnica. Essendo completamente superiori a noi su tutti i fronti ci sottomettono rapidamente e per utilità di colonizzazione del pianeta ci utilizzano per esperimenti, produzione energetica (perché no, le pile di Matrix!), giochi, cibo (!), vestiario, lavoro schiavistico, ecc, cioè per tutto ciò che noi ora infliggiamo a nostro tornaconto senza scrupoli di coscienza agli animali, a noi inferiori a livello intellettivo. Seguendo il tuo principio loro dovrebbero pensare che tanto l'homo sapiens sapiens mica può in alcun modo essere equiparato alla loro specie, essendo tanto meno intelligente e sviluppato: "loro hanno malattie, muoiono presto, si stancano per un nonnulla, ragionano in modo assolutamente limitato, hanno uno spettro percettivo risibile, non riescono a comunicare o interagire con l'ambiente tramite le sole facoltà mentali, la loro conoscenza scientifica e filosofica è preistorica...povere stupide bestie!"
Singer, come Bentham fondatore dell'utilitarismo, risponde a questa possibilità di sopraffazione del più forte in quanto maggiormente sviluppato con un principio etico assoluto, ossia che "la valutazione sulla liceità etica delle azioni umane nei confronti degli animali si elabora non confrontando le loro intelligenze ma le loro capacità di soffrire. E’ proprio la capacità di soffrire che fa nascere in Singer la convinzione che ogni essere senziente, umano e non, abbia diritto ad un’equa considerazione morale, il non riconoscere ciò viene condannato come una forma di razzismo che il nostro filosofo definisce “specismo”."

_________________
L'angoscia è la disposizione fondamentale che ci mette di fronte al nulla. (Heidegger)
Se un essere soffre, non può esistere nessuna giustificazione morale per rifiutarsi di prendere in conside-
razione tale sofferenza.
(Singer)
Noi scendiamo e non scendiamo nello stesso fiume, noi stessi siamo e non siamo. (Eraclito)
Ciò che ha contato nella mia vita sono le notti in cui, una dopo l'altra, sono crollate le mie certezze. (Cioran)
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

----------------------------------------------------------------------------------------------------
EARTHLINGS (Siamo tutti Terrestri):
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Vaake







Età: 41
Registrato: 23/09/05 23:49
Messaggi: 39134
Vaake is offline 

Località: "In cima ad ogni vetta si è sull'orlo dell'abisso."

Impiego: «Io cerco l'essere che non si risolve nello svanire»


MessaggioInviato: Ven Apr 29, 2011 5:19 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Converso ha scritto:
Persino le religioni orientali, che hanno un rispetto sacro per qualsiasi forma di vita, mettono l'uomo su un livello più alto di quello animale nella scala delle reincarnazioni, e questo semplicemente perché si tratta del sentire comune del genere umano


Non è in questione il giudizio quantitativo, cioè il fatto che l'intelletto dell'HSS sia più sviluppato di qualsiasi altro vivente sul nostro pianeta, ma quello qualitativo: ossia, questa maggiore quantità astrattiva e razionale derivante dal più evoluto sviluppo dell'Area di Broca e della Corteccia cerebrale lo rende davvero qualitativamente diverso, in modo tale che ciò giustifichi la questione morale che tutti gli altri viventi devono essergli sottomessi?

Converso ha scritto:
una cultura che per sport vuole distruggere qualsiasi certezza, anche la più immediata ed istintintiva, al punto tale da farci vivere in un mondo dove diventi strano se ti definisci sicuro di qualcosa per più di un'ora e quaranta.


Chiedere ad esempio a Nietzsche (morto pazzo), Schopenhauer (divenuto un orso), Camus ("Vi è solamente un problema filosofico veramente serio: quello del suicidio. Giudicare se la vita valga o non valga la pena di essere vissuta, è rispondere al quesito fondamentale della filosofia."), Cioran (insonnia perpetua) quanto il nichilismo sia un piacevole sport.

Converso ha scritto:
Se una ragazza fosse attaccata da uno squalo ti fermeresti davvero a pensare se è il caso di uccidere lo squalo per salvare la ragazza?


Dipende. La ragazza se l'è cercata? (immersioni in alto mare, surf, addestratrice di parchi acquatici in cui si costringono gli animali in cattività, ecc) o è lo squalo che ha sconfinato ricercando prede presso una baia? Chi ha alterato l'ordine naturale delle cose? Questo ragionamento è già molto innestato nel senso comune: se l'è cercata?, ha veicolato il guaio o meno col suo comportamento? L'animale si è difeso o ha offeso?

Converso ha scritto:
, ma ci sono cose che non credo si debbano mettere in discussione. A pena di cadere nell'assurdo.


Quali sono queste cose e in che modo aprono le porte all'assurdo, e a quale tipo di assurdo nello specifico?

Converso ha scritto:
I cristiani uccisi dai leoni valevano quanto i leoni? Il montanaro ucciso dal grizzly ha lo stesso valore dell'orso?

Ragazzi, non scherziamo. L'ho già detto nell'altro topic, ma a certi livelli il pensiero rischia davvero di diventare nemico del genere umano. Non vorrei essere nei panni del poveretto che nel 2100 sarà inseguito da un rottweiler, e si troverà di fronte il singeriano ortodosso che non spara al cane perché ha paura di fare una cosa eticamente sbagliata.


L'atto di porre i cristiani nelle arene, ma anche di forzare i leoni fuori dal loro habitat incattivendoli con la fame, è a monte un atto iniquo, sicuramente moralmente deprecabile. Il montanaro invece cosa stava facendo in montagna? Era a caccia di orsi o altro?, o passeggiava ed è incappato in un orso? Nel primo caso è una sua dichiarazione di guerra (per ludus, guadagno o fame?) e a quel punto ogni vivente giochi pure le sue carte per sopravvivere, nel secondo l'uomo incolpevole andrebbe difeso da una aggressione probabilmente letale, anche se l'orso ha attaccato probabilmente per timore di veder invaso il suo territorio. Qui per istinto un altro uomo per empatia verso un suo simile difenderebbe l'uomo, un altro orso per lo stesso motivo l'orso. Stesso dicasi per "il poveretto inseguito nel 2100 da un rottweiler" (e anche qui i fattori da considerare sono numerosi, tipo: dov'era l'uomo e perché era lì nel caso avesse invaso un territorio, perché il cane lo ha aggredito, perché era così aggressivo, ecc). Chiaro che gli animali che mettano in pericolo l'incolumità degli altrui viventi - ed in particolare dell'uomo che sa difendersi tramite tecnica - al di fuori dell'ordine naturale ecosistemico debbano essere messi in condizione di non nuocere, anche ricorrendo all'extrema ratio. Ma lì diventa una colpa individuale: come ci sono uomini follemente cattivi (che infatti vengono messi in condizione di non nuocere, anche ricorrendo all'extrema ratio) e pericolosi per l'ordine sociale, stesso per gli animali non umani, individui anch'essi plasmati da più o meno deterministica libertà.

Ora ti pongo io un quesito. Ammesso questo non fosse un cane cattivo e pericoloso per l'ordine sociale (e non mi pare proprio...) generare tanto dolore gratuito per mero divertimento non è mostruoso? Saresti in coscienza (ripulita da a-priori e al di là del fatto sia reato nell'attuale ordinamento giuridico occidentale intervenire contro l'uomo per legittima difesa non umana) davvero dalla parte di quell'uomo, solo perché è un uomo, anche di fronte ad una tale sconcertante crudeltà?

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
L'angoscia è la disposizione fondamentale che ci mette di fronte al nulla. (Heidegger)
Se un essere soffre, non può esistere nessuna giustificazione morale per rifiutarsi di prendere in conside-
razione tale sofferenza.
(Singer)
Noi scendiamo e non scendiamo nello stesso fiume, noi stessi siamo e non siamo. (Eraclito)
Ciò che ha contato nella mia vita sono le notti in cui, una dopo l'altra, sono crollate le mie certezze. (Cioran)
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

----------------------------------------------------------------------------------------------------
EARTHLINGS (Siamo tutti Terrestri):
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
lailmil




Gruppo degli Staffisti di WhiteMetal.it


Età: 32
Registrato: 20/07/09 10:50
Messaggi: 1554
lailmil is offline 

Località: Torino~Palermo

Impiego: ecovegetorockettara
Sito web: http://lailmil.blogspo...

MessaggioInviato: Ven Apr 29, 2011 8:39 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

"Dipende. La ragazza se l'è cercata? "

quindi vaake, fammi capire, se tu vedi una persona che si sta suicidando, che ne so, ingoiando un grosso quantitativo di medicinali, o un ubriaco che cammina in mezzo alla strada rischiando di farsi mettere sotto da un camion, non lo aiuti perché se l'è cercata?

_________________
"Se dovessimo lodarti come meriti, Signore, le nostre labbra brucerebbero per l'ardore della tua parola"

Dov'è il demonio non è la musica. Ma solo la voce monosillabica, inflessibile, che non si leva da terra.
Hai tramutato il mio lamento in danza

EoR 2011, EoR 2012, EoR 2013, EoR 2015
RftK 2013, RftK 2015
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Filosofia, scienza, storia, religioni e altri «credo» Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
Pagina 2 di 4

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





White Metal. Italian Christian Metal Website - Forum topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008